venerdì 19 marzo 2010

Incentivi cucina 2010: eppur si muove...

Il Consiglio dei Ministri in data odierna ha varato il "Decreto Incentivi", finalizzato a sostenere diversi settori fra cui il comparto degli elettrodomestici e dei mobili da cucina.

Non conosciamo i dettagli definitivi del Decreto, ma si parla di un contributo del 10% (fino ad un massimo di 1000 euro) per l'acquisto di una cucina componibile dotata di elettrodomestici a basso consumo ed anche di contenitori per la raccolta differenziata.
Sono previsti anche incentivi di qualche decina di euro a pezzo sulla "rottamazione" di vecchi elettrodomestici che appartengono a classi di consumo poco efficienti.

Questi incentivi sono fino ad esaurimento delle risorse: si parla di un'interfaccia web che permetterà di tenere monitorata la situazione e una volta raggiunta la soglia quello che viene definito come "semaforo rosso" bloccherà l'attribuzione delle risorse.

Le risorse per il comparto cucina sono di 60 milioni di euro, disponibili su acquisti effettuati dal 15 aprile al 31 dicembre 2010.

I conti sono presto fatti: considerati anche gli incentivi degli elettrodomestici si parla di un "parco cucine" che godranno dell'incentivo di circa 60.000 cucine...calcolo "spannometrico" ma efficace, quindi affrettatevi! ;-)

Vi terremo aggiornati, a presto!

2 commenti:

alba ha detto...

>Ho una domanda...io la cucina l'ho prenotata a fine febbraio e mi arriverà fra 1 mese. Quindi dopo il 6 aprile, giorno in cui partono gli incentivi. Posso rihiederli lo stesso? O meglio forse dovrei chiedere al rivenditore di farlo se non ho capito mal no? fatemi sapere. Alba

Andrea Diotti ha detto...

Buongiorno Alba, premettiamo che non ci sono al momento circolari attuative del cosiddetto Decreto Incentivi...ma presumo non sarà proprio possibile avere una valenza retro-attiva visto che si parla apertamente di "acquisti effettuati dal 15 aprile al 31 dicembre 2010", e comunque fino ad esaurimento risorse (si parla che potrebbero durare un paio di mesi).